Gli utili aziendali spingono gli indici USA a nuovi record.

OrsoeToro > News > Gli utili aziendali spingono gli indici USA a nuovi record.

Gli utili aziendali spingono gli indici USA a nuovi record.

di Marco Bernasconi
A Wall Street si dice:
“La capacità di prevedere che alcune cose non si possono prevedere è una qualità molto importante.”
Jean Jacques Rousseau

Nell’ultima sessione a Wall Street, l’SP 500 è salito del +0,24%. Nel momento in cui scrivo questa analisi i futures statunitensi sono negativi: Nasdaq -0,16%, per l’S&P 500 -0,20% e per il Dow Jones -0,21% circa.

Perché il mercato ha chiuso positivo nell’ultima sessione a Wall Street?

      • • Il mercato azionario è salito sull’ottimismo che i titoli tecnologici a grande-capitalizzazione presenteranno forti risultati sugli utili del secondo trimestre questa settimana.
      • • Apple, Alphabet, Amazon, Facebook e Tesla sono attesi con la presentazione degli utili del secondo trimestre questa settimana.
      • • Le azioni crescono anche sulla fiducia che il presidente della Fed Powell indicherà che è troppo presto per ridurre il QE e che la Fed manterrà le sue misure di stimolo dopo la conclusione di mercoledì della riunione del FOMC.
      • • Il rendimento del Treasury a 10 anni è rimasto invariato all’1,276%.
      • • I dati economici statunitensi più deboli del previsto lunedì hanno dato una spinta ai Treasuries, preoccupa il peggioramento della pandemia negli Stati Uniti che potrebbe portare a nuove chiusure che inevitabilmente indebolirebbero la crescita economica.

La forza del settore dei tecnologici ieri ha spinto il mercato nel suo complesso.

      • • Le pressioni sull’offerta sono ribassiste per i Treasuries poiché il Tesoro USA ha messo all’asta $60 miliardi di T-notes a 2 anni lunedì come parte delle aste totali di $211 miliardi di questa settimana di T-notes e titoli a tasso variabile.
        • Il rialzo del Treasury ieri è stato frenato dal rialzo dell’S&P 500 che ha segnato un nuovo record, che ha ridotto la domanda di obbligazioni come rifugio sicuro.
      • • Tesla ha chiuso in rialzo di oltre il +2% prima della presentazione dei risultati trimestrali.
      • • Tesla ha registrato un ulteriore +2% nel trading after-hour ieri dopo aver riportato un EPS rettificato per il secondo trimestre di $ 1,45, ben al di sopra del consenso di 97 centesimi.
      • • Alphabet e Amazon hanno chiuso in rialzo di oltre +1%.

I rialzi delle aziende attive nel settore aereo sono stati di supporto per il mercato nel suo complesso.

    • • La Transportation Security Administration ha riferito che il numero di passeggeri delle compagnie aeree statunitensi ha raggiunto i 2,18 milioni di domenica, in aumento del +12% rispetto a sabato e del +210% a/a.
    • • Tra i maggiori rialzi figurano American Airlines e United Airlines, che hanno chiuso in rialzo di oltre il +4%.
    • • Delta e Alaska Air hanno chiuso in rialzo di oltre il +3%.
    • • Hasbro ha chiuso in rialzo di oltre il +12%, miglior titolo nell’S&P 500. La società ha registrato vendite nel secondo trimestre di $ 1,32 miliardi, migliori del consenso di $ 1,2 miliardi.

Cosa invece non ha aiutato il mercato nell’ultima sessione?

      • • I dati macroeconomici Usa usciti ieri non hanno aiutato il mercato azionario ma sono stati al contrario di aiuto all’obbligazionario.
      • • Le vendite di nuove case negli Stati Uniti di giugno sono scese inaspettatamente del -6,6% m/m a un minimo degli ultimi 14 mesi di 676.000, dato peggiore delle aspettative di un aumento a 796.000.
      • • L’attività manifatturiera della Fed di Dallas di luglio è scesa inaspettatamente di -3,8 a un minimo di 5 mesi di 27,3, peggiore delle aspettative di un aumento a 31,6.
      • • Un leggero effetto negativo per il mercato azionario è stata la dichiarazione di Goldman Sachs di previsione in calo del PIL degli Stati Uniti nel terzo trimestre all’8,5% dal 9,5%, motivata da una minore crescita dei consumi nella seconda metà di quest’anno a causa dei rischi della variante delta Covid.
      • • Willis Towers Watson ha perso più del -8%, peggior titolo nell’S&P 500. La notizia è stata che AON ha annullato la sua prevista acquisizione da $ 30 miliardi di Willis Towers Watson a causa delle preoccupazioni del Dipartimento di Giustizia sull’accordo.
      • • Aon Plc ha chiuso con un +8%.
      • • Lockheed Martin ha chiuso in calo di oltre -3% dopo aver previsto vendite per l’intero anno da $ 67,30 miliardi a $ 68,70 miliardi, al di sotto del consenso di $ 68,35 miliardi.
      • • Lowe’s ha chiuso in ribasso di oltre -1%. La notizia è stata che la banca d’affari Wedbush ha declassato il titolo a neutrale da sovraperformante poiché ha ridotto la sua visione sul commercio al dettaglio a neutrale da positivo con un orientamento negativo.
      • • Home Depot ha chiuso in ribasso del -0,5%.

La diffusione della variante delta Covid in tutto il mondo ha costretto a rinnovare le chiusure in alcune regioni dell’Asia e dell’Australia e ha suscitato preoccupazione per un rallentamento della crescita globale. Le nuove infezioni globali da Covid sono aumentate di 3,729 milioni di persone nella settimana terminata il 25 luglio, il massimo in 2 mesi. La media di 7 giorni delle nuove infezioni da Covid negli Stati Uniti è salita a un massimo di 3 mesi domenica di 52.061.

Gli utili aziendali spingono gli indici USA a nuovi record.

La mia opinione ed il mio punto sul mercato oggi.

I mercati azionari asiatici questa notte hanno chiuso positivamente sull’ottimismo che la FED non cambierà i suoi piani di stimolo al termine della previsione del FOMC di questa settimana.

Da quello che vedo accadere nei mercati capisco che l’aspettativa sia che Jay Powell ribadisca che la discussione sul tapering è in corso, ma che è troppo presto per comunicare una data certa su quando iniziare la riduzione e questo piace ai mercati.

Le azioni di società cinesi quotate in Usa sono crollate dopo che Pechino ha annunciato ulteriori misure restrittive sulla tecnologia, sul settore immobiliare e sulle imprese di istruzione a scopo di lucro.

Le autorità cinesi affermano che hanno bisogno di proteggere la sicurezza pubblica e la stabilità finanziaria, frenare l’aumento dei costi degli alloggi e promuovere il benessere sociale. Ma i decreti inaspettati del governo cinese hanno minato la fiducia degli investitori.

Il ministero dell’industria cinese ha annunciato una campagna di 6 mesi per ripulire ciò che dice essere gravi problemi con le applicazioni internet che violano i diritti dei consumatori, la sicurezza informatica e “disturbano l’ordine del mercato”.

Tencent è crollata del 10% a seguito di un decreto emesso nel fine settimana da parte delle autorità di regolamentazione di interrompere i contratti esclusivi con i titolari di diritti d’autore musicali sulla motivazione che hanno danneggiato la concorrenza.

Appare evidente che anche se queste società hanno portato la quotazione della società fuori dalla Cina, la Cina (intesa come controllo in senso negativo) rimane dentro le società.

Se irrisolto, questo può alla fine compromettere la capacità delle imprese cinesi di raccogliere capitali globali, un serio impedimento alle aspirazioni di Pechino di far crescere il suo capitalismo.

Per verificare la qualità del mio lavoro vi consiglio di visitare la mia pagina statistiche

I livelli dei 3 maggiori indici americani dopo l’ultima sessione di borsa sono:

 

    • • L’S&P 500 è salito di 10,51 punti a 4.422,31 per un +0,24%. Nuovo record storico.

 

    • • Il Dow Jones è salito di 82,76 punti a 35144,32 per un +0,24%. Nuovo record storico.

 

    • Il Nasdaq 100 ha guadagnato 14,16 punti, o +0,09%, a 15125,95. Nuovo record storico.

L’indice Russell 2000 rappresentativo delle small-cap ha guadagnato il +0,29%, adesso vale 2.216,03.

Il rendimento del Treasury a 10 anni, che influenza direttamente i tassi di interesse sui mutui e altri prestiti al consumo, ha chiuso a 1,283% dall’1,258% del giorno precedente.

Il valore dell’oro dal minimo di marzo di 1680$ dollari l’oncia ha guadagnato 115$ ed adesso si attesta sui $1795 dollari.

Il prezzo del greggio americano è salito di 23 centesimi chiudendo a 72,14 dollari al barile.

L’indice di volatilità VIX S&P 500 è salito chiudendo a 17,58 scendendo ulteriormente dal massimo degli ultimi 2 mesi di 25,09. Ora si trova abbastanza distante dal minimo di 14,10 registrato il 29 giugno.

Gli utili aziendali spingono gli undici USA a nuovi record.

Contattaci








    Abbonandosi ai servizi Lei conferma di essere a conoscenza che, orsoetoro.com è un media di informazione online e non un servizio di consulenza finanziario personalizzato per Lei o per altri singoli soggetti.

    Le comunicazioni di orsoetoro.com, sia all’interno del website che inviate tramite messaggistica e/o e-mails, sono dunque da ritenersi non personalizzate per Lei o per altri singoli soggetti, ma pensate, scritte ed inviate ad un pubblico indistinto.

    Orsoetoro.com non è, e non opera quindi, come consulente finanziario e nessun messaggio o comunicazione che Le arriverà deve essere intesa come stimolo all’investimento e/o consulenza finanziaria. L’esecuzione eventuali di investimenti, che Lei dovesse porre in essere dovranno, pertanto, essere fatti sotto la supervisione di un professionista di Sua fiducia iscritto all’apposito Albo, e saranno quindi a suo completo rischio, non assumendo Orso e Toro alcuna responsabilità al riguardo.

    L’operatività descritta, che riceverà tramite messaggi Telegram, Whatsapp, YouTube video o qualunque altro mezzo o accesso ad un’area riservata del sito, è proposta in maniera teorica e a scopo divulgativo circa il funzionamento dei mercati finanziari.
    Le comunicazioni divulgative riguarderanno:

    • Tecniche e strategie.
    • Controllo dell’emotività decisionale.
    • Piano di disciplina.
    • Piano di riduzione del rischio.
    • Trailing stop (Stop in movimento ) e targeting (obiettivi).

    Aderendo, Lei conferma di essere a conoscenza che l’abbonamento alla messaggistica di “orsoetoro.com” non costituisce in alcun modo raccomandazione di comprare o vendere un titolo o asset finanziario.

    La Sua eventuale decisione di effettuare o meno un acquisto di un titolo o asset finanziario deve essere basata sulla vostra personale responsabilità e su una attività di investigazione e di approfondimento di dati e di informazioni relative all’oggetto di una trattativa. Il fine della nostra attività è quello di aiutare a comprendere, in via generale, la convenienza di un affare e di identificarne i rischi e i problemi connessi.

    L’intento di orsoetoro.com è quindi esclusivamente divulgativo e non costituisce stimolo all’investimento e/o consulenza finanziaria.
    Pagando la quota di abbonamento Lei conferma la comprensione della dichiarazione di esclusione di responsabilità di orsoetoro.com per qualunque azione dovesse mettere in essere dopo avere letto, analisi, articoli, grafici, tabelle e qualunque altra forma di comunicazione pubblica o privata proveniente dal medesimo orsoetoro.com.

    Get In Touch

    Latest Posts